35° Edizione

Primo finalista – Stefano Casanova

martedì, 7 Giugno 2022

Un chiodo storto

Intervista all’autore e lettura di un brano

Presentazione critica a cura del Premio

In uno scenario cadorino, grazie a una linguascarna, attentissima a gesti e oggetti, si disegna un intero mondo del secondo novecento (ormai estinto, sebbene non remoto), col suo duro lavoro, il vino ristoratore e le sue poche parole. Protagonista un eroe semplice e insieme malinconico, bello e analfabeta, che procede nella vita a occhi chiusi, animato però da un profondo senso di ciò che è giusto e senza mai venire meno alla propria dignità. Uno sguardo sulla vita di quelli di sotto.

Stefano Casanova è nato a Pieve di Cadore nel 1977 e tuttora risiede in Cadore, a Costalta, paese dove nasce, vive da adolescente e muore il protagonista del suo romanzo Un chiodo storto. Dopo aver frequentato ragioneria a Belluno, si è laureato in Filosofia a Ca’ Foscari, a Venezia, con una tesi su Husserl, sotto il magistero di Emanuele Severino. Lavora nel settore commerciale di un’azienda italiana, per la quale viaggia spesso all’estero. Finora non ha pubblicato nulla, neppure su riviste online.